Carlo B. – Narrare Improprio

Sole

leave a comment »

Dei tre che vedevo, uno solo zoppicava mentre gli altri procedevano spediti, fermandosi impazienti ad aspettarlo. Attraversarono lo spiazzo a scacchiera, pieno di rami e lingue d’ombra e sole. Sembravano un corto millepiedi con le ultime gambe come a rimorchio. Strani a quell’ora, quasi l’alba, vestiti di tutto punto, bastone e cappello. Quelli davanti aspettavano sempre meno e sbuffavano sempre di piu’ e poi tutti e tre sparirono dietro l’angolo.

Mi domando se non l’avranno lasciato solo, quel poveretto, prima di arrivare. Come la coda secca che le lucertole si staccano per scappare via, lo vedo agitarsi un po’ prima di sedersi al sole, sempre meno verde e piu’ marrone.

Annunci

Written by Carlo

20/01/2010 a 10:03

Pubblicato su Racconti

Tagged with , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: