Carlo B. – Narrare Improprio

Ecosistema

leave a comment »

Faceva sempre un po’ impressione finire sottoterra, anche la decima volta, nonostante lui vivesse al buio per prepararsi. Nessuna candela, nessuna lampada e pesanti tende nere alle finestre. Gli bastava quel rivolo di luce che filtrava dalle fessure sotto la porta, dal lucernario. Si vestiva al buio, mangiava al buio, si lavava al buio. Tutto era nero o quasi. Ma quando scendeva laggiu’ il nero era diverso: piu’ silenzioso, denso. La differenza che passa fra un gatto domestico e una tigre. Ti prendeva allo stomaco e non mollava finche’ non te ne andavi. Lui aveva un piano intero da coprire, da solo. Non era piu’ come all’inizio, quando ti mandavano sempre in due.

Camminava a tastoni, sentendo il muro ruvido contro i guanti. Era lo stesso che continuava a toccare da due mesi, metro dopo metro, tanto che lo conosceva come le pareti di casa sua. Faceva in 8 ore venti metri quadrati di muro e il giorno dopo ripartiva sul lato opposto del corridoio. Prima di questo muro lo stesso corridoio era coperto di  sienite. Prima ancora di terracotta. Chi ci capisce qualcosa e’ bravo, pensava.

Perso in chiacchiere tutte sue ci mise un po’ a accorgersene. Tiro’ fuori il suo segnaposto e lo mise a casaccio. Stacco’ la mano e inizio’ a camminare deciso in mezzo al corridoio. Si vedeva in lontananza una luce. Figurarsi se gli credevano. Una luce e, sul muro grigio, del muschio. La’ sotto, in mezzo al nulla. Gli sembravano due amanti, avvinghiati l’uno all’altro in simbiosi. Senza la luce, addio muschio. E senza muschio a che serviva la lampada? O forse, penso’, sono prigionieri l’uno dell’altro: si guardano in cagnesco, non si parlano. O forse sono stati tutto: prima madre e figlio, poi moglie e marito, poi fratelli, poi nemici, poi sconosciuti, poi lontani parenti che si salutano per strada, poi conoscenti. Gli faceva tenerezza aver scoperto, laggiu’, da solo, cosa fosse una relazione che non puo’ finire.

Annunci

Written by Carlo

23/02/2010 a 11:53

Pubblicato su Racconti

Tagged with , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: