Carlo B. – Narrare Improprio

Ascoltanto i Sigur Ros

leave a comment »

Ascoltando i Sigur Ros mi capita di pensare che la lista delle cose che vorrei fare è infinita e continua ad allungarsi. Vorrei andare a vivere a New York ed esserci di casa, conoscere la gente giusta e essere chiamato a tutte le feste. Vorrei innamorarmi perdutamente di nuovo e fare cose stupide (di nuovo?) per qualcuna che quando mi dice “partiamo domani mattina”, lo dice seriamente. Vorrei non perdermi in un bicchiede d’acqua, saper scegliere cosa mi va di fare. Vorrei essere un famoso scrittore, si. Oppure un famoso qualcosa, ma non calciatore (non ho speranze), né sportivo in genere. Vorrei aver avuto vent’anni nel ’68. Niente AIDS, pillole contraccettive e sesso libero. E ideali a colazione, pranzo e cena, come fossero veri.

Riesco a scrivere solo di quello che penso in questo momento. Se provo a riflettere su qualcosa, tutto diventa confuso. Perchè e questo l’hanno già detto, e questo è retorico, e quest’altro non ha più senso, quello ormai è indicibile per l’uomo moderno, e quell’altro ancora fa troppo snob. Perchè ora uno ha un blog e si sente in dovere di dire cose inteligenti, ma via. Non scherziamo.

In questi giorni mi è capitato, per vari motivi, di rileggere alcune poesi di Pascoli. E non mi sono piaciute granchè (come la prima volta che le avevo lette più o meno). Ma “L’assiuolo”. Ragazzi, l’assiuolo.

 

Annunci

Written by Carlo

14/01/2011 a 22:28

Pubblicato su Cose Interessanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: